La danza è uno sport e i ballerini sono atleti. Periodo.

Ascolta, solo perché sono più un ragazzo di Piazza dell’era dei Dodgers che un ragazzo di Piazza dell’era dei Mets non significa che non ami Mike o i New York Metropolitans con tutto il mio cuore-è solo che c’è qualcosa nel crescere giocando a catcher per i Dodgers triple-A della Southern California South Sunrise Little League nei primi anni ’90 che ha un effetto duraturo su un uomo.

Crescere per le squadre di Los Angeles e Orange County da bambino è un modo semi-strano per innamorarsi dello sport. È caldo tutto il tempo, i Rams si sono trasferiti a St. Louis nel ’95, e Disney ha fondamentalmente creato la nostra squadra di hockey, ma è quello che ho fatto. E, crescendo come un tizio che alla fine si è trovato attraverso la forma d ” arte del teatro musicale, la combinazione di giocare caldo sport invernali e cantare in una cintura di danza di fronte ai vostri coetanei delle scuole superiori crea un ragazzo che ha una grande varietà di interessi.

Quindi, di conseguenza, sai cosa mi piace anche? Danza. Come un sacco. Mi piace farlo, mi piace guardarlo, e mi piace molto scrivere su di esso. Sai perche’? Perche ‘ e ‘ fantastico.

Dance = Sport

Sai cos’è anche la danza? Sportivo. Sì, è anche arte. Ma è anche sport. E, è il momento che il mondo dello sport dà credito dove il credito è dovuto.

Ora, non che tu — dopo tutto, questo è il tappeto erboso per l’amor del cielo — ma non “a” me per sembrare condiscendente verso la gente artsy-sport. C’è chiaramente una piccola, anche se forte, fazione di noi, e siamo già nella stessa squadra. Probabilmente sto solo facendo un punto che hai sentito una o due volte o ottantasettemila volte nella tua vita. Il mio punto è diretto a quella specifica persona che ti ha bullizzato perché ballare era diverso. Perché i ballerini indossavano collant e trucco. Perché i ballerini erano girly o “gay”.

Chiariamo una cosa, i ballerini sono atleti. Ballerini professionisti, in particolare quelli che finiscono in compagnie come New York City Ballet, American Ballet Theatre, Alvin Ailey American Dance Theatre, o Paul Taylor Dance Company sono tra i nostri contendenti più d’elite nel mondo dello sport. E questo, puoi dire al tuo ex bullo del liceo, non ha assolutamente nulla a che fare identità di genere, sesso, nazionalità, razza, eredità, religione, chi è la loro squadra MLS preferita, o per quella materia, orientamento sessuale.

Lo sport è definito dallo sforzo fisico, dall’abilità e dalla competizione. Quindi, la danza è sport e i suoi partecipanti sono atleti.

Semplice, giusto? Lo so.

Per alcuni, però, non lo è. Quindi, mentre siamo qui, facciamo un piccolo confronto. Diamo un’occhiata rapidamente a ciò che la carriera di un ipotetico ballerino professionista potrebbe essere simile a quella di un giocatore di baseball professionista.

Il coraggio di confrontare

Tutti in danza — molto simile a come tutti iniziano a giocare a palla nella loro piccola lega locale — inizia con un paio di scarpe da ginnastica jazz floppy lace-up o scarpe da ballo mal cucite, o Capezio taps, ballando al quartiere Dolly Dinkle dance academy.

Ora, se qualcuno ottiene superato i primi anni di basi, fondamentali, e giocare al fianco del bambino raccogliendo margherite in campo a destra, poi arriva una seria questione di impegno.

Come nel baseball, i ballerini scoprono rapidamente che un potenziale futuro nella forma coincide con una rara ma necessaria spinta, passione e determinazione. Una volta che un buon vecchio stile “Come-to-Jesus” conversazione rispondendo alle inevitabili domande di “sono abbastanza buono, abbastanza talento, e guidato abbastanza” accade, ciò che spesso viene dopo è una scelta che cambia la vita.

Early Early-decision

Per molti futuri ballerini della compagnia, tuttavia, ciò significa prendere questa decisione sul futuro abbastanza presto. Mentre molti potenziali pro-atleti prosperano e crescono nei loro programmi di scuola superiore locali, la prossima generazione di primas e danseurs stanno facendo quella scelta pre-high school.

(Anche, il termine usato per descrivere un ballerino di danza classica di identificazione maschile è ” danseur.”Non è, abbastanza esilarante, “ballerino” sometime ti racconterò quella storia qualche volta.)

L’audizione per un programma di formazione d’élite come la “School of American Ballet” del New York City Ballet o “The Rock” del Pennsylvania Ballet diventa quasi essenziale per un futuro garantito. E, questi intensi programmi di doposcuola (che, molte volte, richiedono a uno studente di trasferirsi in una grande città lontana) si sono fusi attorno a un programma accademico rigoroso e al di fuori, ma diventano l’unico obiettivo di uno studente.

Il rigoroso allenamento che questi giovani ballerini ricevono, non diversamente da un giovane atleta delle scuole superiori, comporta un allenamento della forza doloroso, condizionamento e lunghe ore. Rimanere sani, illesi e sani di mente sotto la feroce concorrenza e la pressione può essere più che insopportabile per alcuni.

“Ce l’hai fatta, ragazzo, e ora?”

Quindi ora, diciamo che un ballerino supera da cinque a sette anni di tutela esigente e vieni assunto in una compagnia di danza professionale. Mentre non c’è nessun bonus draft MLB, viene fornito con i duri anni double-A nel corpo di ballo e gli anni triple-A ancora più competitivi come solista, prima che tu possa farcela — se puoi farcela — ai big come ballerino principale. Da lì, però, inizia solo.

Una volta che qualcuno è arrivato ai big, sia come ballerino che come giocatore di palla, è ovvio che ci sono molti vantaggi. Infine, si arriva a giocare le migliori case, al più grande pubblico, e il vostro lavoro è lodato dai fan. Ma sei anche in competizione con i più affamati al più alto livello, non solo per rimanere nella formazione iniziale del tuo manager o per essere lanciato in quanti più ruoli importanti possibili, ma per costruire una carriera duratura. Per determinare lo stato nella gerarchia di un team o di un’azienda. Per, soprattutto, vincere in ogni capacità possibile. E, questo per non parlare della necessità di costruire il proprio marchio al di fuori della vostra organizzazione e afferrare a qualcosa, qualsiasi cosa, che porta ad un futuro dopo il pensionamento.

E a proposito di quel futuro, cosa ne sarà fatto?

Sfortunatamente, la più grande separazione tra un giocatore di MLB di grande livello e un ballerino di alta compagnia è un abisso di dimensioni del grand canyon nel potenziale salariale. A meno che non si raggiunga il livello e la notorietà di dire, Misty Copeland o Mikhail Baryshnikov, i concessionari di auto o le piccole catene di steakhouse non sono davvero nelle carte. Forse una posizione amministrativa in un’altra compagnia, uno studio di danza da qualche parte, o forse anche una seconda carriera come qualcos’altro completamente è un po ‘ più probabile.

Il più grande incontro

Inoltre, oltre alla competizione per opportunità di performance o prospettive post-carriera, il più grande incontro per qualsiasi atleta (e, ormai, siamo d’accordo che include i ballerini) è, francamente, con il proprio corpo.

Anni e anni e anni di allenamento, prestazioni, prove, infortuni, terapia fisica e riabilitazione flagellano i ballerini — come qualsiasi atleta — ad ogni turno. La passione guida il lavoro, ma per chi ha la fortuna di trovare la passione come un percorso di carriera, diventa il lavoro — e, che il lavoro diventa, in ogni senso della parola, una battaglia. E, che la battaglia, non importa quanto sorprendente, stimolante, terribile, incredibile, maleducato, greggio, e/o qualsiasi combinazione di essi, è ancora, alla fine, una battaglia. Una battaglia per sopravvivere a un mondo incredibilmente gratificante, diabolicamente umiliante, ad alta pressione, sotto i riflettori, senza esclusione di colpi, senza prigionieri.

Elite Contenders

Non c’è dubbio per me che la danza è uno sport e i suoi partecipanti sono atleti. Concorsi di sala da ballo, composizioni di convention per adolescenti o cerchi di tap dietro le quinte: tutta la competizione, tutto lo sport. Inferno, break dance è provvisoriamente impostato per essere una parte delle Olimpiadi 2024 a Parigi.

La danza merita il suo giusto posto nel mondo dello sport, e farò del mio meglio per portartelo ogni volta che sarà opportuno. Poiché danza e ballerini occupano uno strano vuoto purgatoriale tra arte e sport, sarò qui per celebrare e riferire sui ballerini come i concorrenti, gli atleti e gli artisti che sono. Sono una razza rara e meritano la copertura.

Quindi, esci e fai il tifo per la tua compagnia di danza della squadra di casa, conosci le statistiche del tuo ballerino preferito, cazzo, prendi un body della squadra, non lo so, diventa strano.

Basta sostenerli e sapere che stanno lavorando duramente come chiunque altro nel mondo dello sport professionistico.

E, che è fresco come merda.

Per la cronaca però, amo i Dodgers e i Mets, ma non mi piace Chase Utley, i Dodgers del 2015 o i Philadelphia Phillies per quella materia. Ma sto divagando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to Top