Definizione Saggio: “La domanda di bellezza” – Una guida completa

Che cosa è la bellezza? Come possiamo essere sicuri che qualcosa o qualcuno è bello e qualcosa non lo è? La società moderna è traboccante di discorsi costanti su ciò che è bello, ma quanto è oggettivo nelle sue affermazioni? Il tema della bellezza è stato esplorato, analizzato, ricercato e dibattuto per secoli. Conosciamo tutti un famoso detto inglese: “La bellezza sta negli occhi di chi guarda.”Questa affermazione è accurata nel senso che ciò che un individuo considera bello non è necessariamente bello per qualcun altro. Questa definizione di bellezza non universale è stata presentata da Platone. Secondo le sue opinioni, la bellezza è qualcosa che non può essere completamente definito attraverso i sensi. Questo perché persone diverse osservano oggetti diversi in modi diversi. Per questo motivo, alcune persone credono che la bellezza sia qualcosa che si definisce in base alle esperienze che si hanno.

Anche se tutti sanno cos’è la bellezza, molte persone faticano a definirla e convincono gli altri a concordare con le loro opinioni. L’idea di bellezza non è solo l’aspetto fisico di una persona o di un oggetto. Piuttosto, è una comprensione che dà qualche esperienza percettiva ai propri occhi, orecchie, intelletto e senso morale. La bellezza naturale, potente, reale, tuttavia, proviene dal cuore degli individui. E quando sboccia, si esprime come uno spirito accattivante, squisito e seducente che non è facile da contenere. Che è dove certe idee come “La bellezza è come la bellezza fa” o “La bellezza viene da dentro” origine. Alcune persone sono affascinate dalla forza interiore del carattere. Di conseguenza, possono percepire che qualcuno ha un’anima bella.

Tuttavia, gli individui spesso apprezzano la bellezza mentre si trovano in uno stato mentale estetico in cui si apprezza semplicemente ciò che si vede o si sente. Per esempio, una donna bella e sicura di sé è quella che molti uomini considerano una forza che è da non sottovalutare. La sua bellezza e la fiducia sarebbe molto probabilmente fascino la maggior parte degli uomini. Di conseguenza, potrebbero trovare difficile fare qualcosa di spiacevole per quella femmina.

L’apprezzamento della bellezza è spesso trasmesso attraverso l’uso dei sensi. Inoltre, la bellezza è solitamente apprezzata dalle persone a causa del piacere che derivano da un oggetto, da un individuo o anche da un pensiero. L’opposto può anche essere sostenuto nel senso che alcune persone percepiscono la vita come qualcosa che ha lo scopo di raggiungere la bellezza.

Stanco di tutte le guide e le istruzioni senza fine?

Prova un modo più veloce

La bellezza è stata infatti una questione filosofica interessante considerata da diverse prospettive, una delle quali è che è presa come un valore caro agli esseri umani. Molti film hanno illustrato questo aspetto della bellezza. Inoltre, quelle cose o persone che tutti trovano eccezionalmente belle tendono ad essere apprezzate di più dalla società.

Come suggerisce il titolo di questo saggio, dobbiamo definire la bellezza non solo dal nostro punto di vista, ma anche dal punto di vista di altre persone. È attraverso la definizione della bellezza che si può incontrare l’universalità della bellezza o la mancanza di universalità. Sapendo che alcuni filosofi come Platone erano noti per affrontare la questione della bellezza, è, quindi, saggio esaminare la questione della bellezza dalle opinioni di Platone e confrontare quelle opinioni con quelle che sono comunemente conosciute o osservate nella vita quotidiana di un individuo.

Sfortunatamente, la società al giorno d’oggi si è rivolta all’apprezzamento della bellezza solo al senso visivo; tuttavia, dimentichiamo solo il fatto che il mondo interiore di un essere umano può anche aggiungere alla propria vera bellezza. Le persone tendono a giudicare gli altri solo dagli sguardi. Ad esempio, un ragazzo con grandi muscoli e una folta barba sarà sicuramente considerato maleducato e infuocato. Allo stesso tempo, un ragazzo con una faccia da bambino, pelle bianca, e bella t-shirt sarà visto come un ragazzo affidabile e buono solo a causa del modo in cui appare. È difficile definire pienamente cosa sia la bellezza, ma resta il fatto che la società dovrebbe essere meno bloccata sull’attrattiva fisica.

Suggerimenti su come scrivere un saggio di definizione

In un saggio di definizione, lo scrittore è tenuto a spiegare il significato di un determinato problema/termine/evento fornendo una descrizione dettagliata di uno, oltre a supportare la definizione con fatti ed esempi accurati. Queste spiegazioni aiutano a risolvere le cose quando si tratta di termini contestati, speciali o astratti, o le questioni che non hanno un significato standard e ben noto.

Ecco alcuni consigli da tenere a mente quando si scrive un saggio di definizione:

  1. Scegli un termine che desideri definire e fai sapere ai tuoi lettori di cosa si tratta. Assicurati che sia discutibile e complesso. Non definire i termini con cui non hai familiarità. Ad esempio, se non hai mai sentito il termine “infaticabile”, la tua comprensione apparirà limitata. Senza alcuna comprensione preliminare del termine, non saprai se la tua definizione funziona effettivamente per questo.
  2. Controlla la definizione data in un dizionario. Non lo userai nel tuo saggio, ma devi familiarizzare con ciò che dicono le fonti ufficiali. Quindi lo confronterai con il modo in cui capisci il termine. Per esempio, una definizione di “amore” da Merriam-Webster è “forte affetto per un altro derivanti dalla parentela o legami personali.”La tua comprensione del concetto potrebbe includere più informazioni di natura diversa.
  3. Scrivi un contorno. Un saggio standard di definizione di cinque paragrafi comprenderà l’intro, il corpo (tre paragrafi, di regola) e la conclusione.
  4. Presenta il problema / termine / parola nell’introduzione del tuo saggio. Inizia la tua parte di apertura con il “gancio” per rendere i tuoi lettori di destinazione curiosi di sapere cosa succederà dopo. Inoltre, fornire dettagli di sfondo per aiutarli a capire meglio l’idea o il concetto.
  5. Nel corpo, fornire informazioni sul problema/termine. Insieme alla descrizione di esso, fornire informazioni storiche sull’origine/evoluzione del termine, nonché i casi più comuni in cui viene tipicamente utilizzato.
  6. Riaffermare i punti principali del saggio nella conclusione. Fai attenzione e non ripetere ogni singola parola che hai detto nei paragrafi del corpo. Basta ” eco ” i tuoi punti chiave riassumendo tutto incluso nella parte centrale.
  7. Informa i tuoi lettori sulla parte che il termine che definisci gioca nella tua vita e condividi le tue esperienze personali con esso. I tuoi voti finali dovrebbero essere memorabili e contenere CTA, se possibile.
  8. Non cercare di suonare come un know-it-all e scrivere un saggio di definizione su un concetto che è troppo stretto. Allo stesso modo, non scegliere un termine ovvio o ben noto perché i tuoi lettori molto probabilmente perderanno il loro interesse dopo un paio di frasi.
  9. Inventa la definizione che sarebbe completamente tua. Questo è dove è possibile attivare la modalità creatività e fornire le spiegazioni più non tipici!
  10. Rileggi il tuo saggio di definizione per rilevare i minimi errori. Inoltre, in questa fase, si avrà ancora il tempo di cambiare il vostro approccio al concetto, il titolo, o qualsiasi altra cosa che potrebbe potenzialmente abbassare il voto.

Infine, assicurati di iniziare presto.

Dato abbastanza tempo, sarai in grado di pensare in modi diversi e unici sul termine scelto, e quindi iniziare il processo di ricerca con le idee e le intenzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to Top