Bhilai

Bhilai, chiamato anche Bhilai Nagar, città e importante centro industriale, stato centrale di Chhattisgarh, India centro-orientale. Si trova sulla ferrovia sud-orientale a circa 4 miglia (6 km) a ovest della città di Durg e circa 15 miglia (24 km) a ovest-sud-ovest di Raipur.

Bhilai faceva parte del regno Rajput Haihaivanshi fino al 1740, quando passò al dominio Maratha. Fu amministrata dagli inglesi dal 1853 fino alla sua fusione con l’unione indiana nel 1947. Da allora fino alla creazione dello stato di Chhattisgarh nel 2000, era nello stato orientale del Madhya Pradesh.

Contemporary Bhilai è una città pianificata, divisa in settori con abitazioni a bassa densità, per lo più a un piano. Un importante impianto siderurgico gestito dal governo, a sud-est della città, fu costruito in collaborazione con l’Unione Sovietica durante il secondo piano quinquennale dell’India (1956-61). Il minerale di ferro di Dalli-Rajhara, il calcare di Nandini, il carbone di Jharia, il manganese di Balaghat, l’energia elettrica della centrale termica di Kosa e l’acqua del canale Tandula, tutti nelle vicinanze, sono utilizzati nello stabilimento di Bhilai per produrre rotaie e acciaio strutturale. Ghisa e billette sono forniti a fonderie e laminatoi situati a Kumhari e altri siti in India centrale. Altre industrie a Bhilai includono un impianto di cemento, un impianto di acido solforico, un impianto di solfato di ammonio e segherie. Il Maitri Bagh (“Giardino dell’amicizia”), istituito come simbolo della cooperazione indiano-sovietica, si trova vicino ai serbatoi d’acqua di Maroda (presso l’acciaieria) e comprende uno zoo. Pop. (2001) città, 556.366; agglomerato urbano., 927,864; (2011) città, 625,700; agglomerato urbano., 1,064,222.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to Top