Becca Heller

Becca Heller è un avvocato per i diritti umani che mobilita le risorse delle scuole di legge e degli studi legali per difendere i diritti dei rifugiati e migliorare i risultati di protezione per molte delle popolazioni più a rischio del mondo. È direttrice e co-fondatrice del Progetto internazionale (originariamente iracheno) di assistenza ai rifugiati (IRAP), che fornisce servizi legali ai singoli rifugiati mentre navigano in labirintici processi di applicazione, appello e reinsediamento secondo il diritto statunitense e internazionale.

IRAP funziona come uno studio legale agile, “virtuale” di interesse pubblico che collabora con avvocati volontari che lavorano pro bono su casi urgenti di rifugiati, spesso in coppia con studenti di legge. Fondata come organizzazione studentesca presso la Yale Law School nel 2008 per aiutare gli iracheni sfollati dalla guerra a reinsediarsi in sicurezza in Occidente, IRAP da allora ha stabilito capitoli in 29 scuole di legge e partnership con più di 100 studi legali e ha ampliato la sua portata ai rifugiati provenienti da paesi di tutto il Medio Oriente e Nord Africa. I casi vengono assunti tramite IRAP uffici sul campo in Giordania e Libano, così come i rinvii dall’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, tra le numerose altre organizzazioni, con particolare attenzione altamente individui vulnerabili, come i bambini con le emergenze mediche; Iracheno e Afgano di guerra alleati; di coloro che sono perseguitati per motivi di religione, orientamento sessuale o identità di genere; e per i superstiti della violenza di genere. Le lezioni apprese attraverso i singoli casi hanno anche portato l’IRAP a sostenere riforme sistemiche a beneficio di popolazioni di rifugiati più ampie, come il miglioramento dell’elaborazione speciale dei visti di immigrazione per iracheni e afgani che affrontano minacce a causa del loro servizio all’esercito statunitense.

Più recentemente, Heller e IRAP hanno svolto un ruolo di primo piano nel rispondere all’ordine esecutivo del 27 gennaio 2017 che limitava le persone provenienti da sette paesi musulmani a maggioranza di entrare negli Stati Uniti. Anticipando la firma dell’ordine, Heller e colleghi hanno allertato la vasta rete di avvocati volontari di IRAP per recarsi negli aeroporti per assistere coloro che potrebbero essere detenuti. Hameed Darweesh, un cliente IRAP che ha servito come traduttore per l’esercito degli Stati Uniti in Iraq, è diventato l’attore principale in una causa che ha portato a un soggiorno a livello nazionale impedendo la deportazione di persone con visti validi e status di rifugiato. Mentre il numero di sfollati con la forza raggiunge livelli senza precedenti in tutto il mondo, Heller sta lavorando per espandere i percorsi verso la sicurezza per coloro che fuggono dalle persecuzioni e educare una nuova generazione di avvocati sull’importanza dell’accesso ai consigli per coloro le cui vite sono in bilico.

Becca Heller ha ricevuto un B. A. (2005) dal Dartmouth College e un J. D. (2010) dalla Yale Law School. È stata co-fondatrice e direttrice del progetto internazionale di assistenza ai rifugiati dal 2008 ed è stata visiting clinical lecturer presso la Yale Law School dal 2010 al 2018. Heller è autore di articoli in Politica estera e la Stanford Social Innovation Review ed è un oratore frequente su questioni di immigrazione e rifugiati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to Top