Aggiornamento su beaver kit

La scorsa settimana il bambino (kit) North American beaver abbiamo nella nostra cura fatto notizia in tutto il mondo come il video di lui godendo “pool time” è andato virale. Se non hai ancora visto il video, puoi andare alla nostra pagina Facebook per guardare: https://www.facebook.com/albertainstituteforwildlifeconservation/

Attualmente, non conosciamo il sesso del kit che abbiamo in cura. L’unico modo garantito per farlo è fare i raggi X, ma non è essenziale per la cura del kit attualmente quindi aspetteremo fino a quando lui/lei è un po ‘ più grande.

Siamo così grati di tutto il supporto che è stato offerto alla nostra organizzazione e abbiamo voluto fornire a tutti un aggiornamento sul kit beaver.

In primo luogo, il kit continua a fare bene in cura e sta mettendo peso su tutti i giorni. La nostra organizzazione è un centro di riabilitazione della fauna selvatica con l’obiettivo di riabilitare e rilasciare gli animali allo stato selvatico. Poiché è un animale selvatico e non un animale domestico, stiamo adottando misure per garantire che non sia abituato agli esseri umani. Non abbiamo alcuna intenzione di mantenere il kit di castori in cattività per tutta la sua vita e stiamo pianificando il suo eventuale rilascio in natura.

Sulla base delle nostre esperienze passate e con la consultazione con riabilitatori specializzati nell’allevamento di castori negli Stati Uniti e in Canada, molto probabilmente avremo il kit nelle nostre cure per 2-3 anni. 2-3 anni è l’età normale castori lasciano i loro genitori, ma la tempistica dipende da diversi fattori come il sesso del kit, castoro densità nella zona ecc.

Che aspetto hanno i prossimi 2-3 anni per questo piccolo kit? Il primo anno di vita di un kit di castori viene trascorso dormendo, mangiando e giocando. È negli anni 2 e 3 che i kit iniziano a imparare come essere “ingegneri” e lavorare sulla costruzione di logge e dighe.

Il kit beaver è solo uno dei quasi 200 pazienti importanti in cura. Se desideri donare alla cura di uno qualsiasi dei pazienti in cura, vedi come puoi sostenerci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to Top